Trust revocabile, quali conseguenze fiscali sui redditi?

Risposta dell’Agenzia delle Entrate del 21.4.2020 sull’imposta dei redditi applicabile ad un trust revocabile, ossia ad un trust nel quale il disponente si è riservato poteri di intervenire sullo strumento, dopo averlo costituito.

L’Agenzia interviene sul trattamento fiscale dei redditi precisando  che un trust  possa essere qualificato soggetto passivo ai fini delle imposte sui redditi solo se  l’effettivo potere di gestione sia trasmesso al  trustee, il quale deve avere i poteri di amministrare e disporre dei beni a lui affidati dal disponente.

Si ritiene, invece, fiscalmente “inesistente” il trust nei casi in cui, per effetto delle disposizioni contenute nell’atto istitutivo ovvero in base ad elementi di mero fatto, il potere di gestire e disporre dei beni permanga in tutto o in parte in capo al disponente. In tal caso, non verificandosi il reale spossessamento di quest’ultimo in relazione ai beni posti nel patrimonio costitutivo del trust, quest’ultimo si configura come “struttura meramente interposta rispetto al disponente” al quale devono continuare ad essere attribuiti i redditi solo formalmente prodotti dal trust.

In particolare, con riferimento al trust revocabile, nella circolare 6 agosto 2007,n. 48/E è stato precisato che “questo tipo di trust, pure ammesso in alcuni ordinamenti, ai fini delle imposte sui redditi non dà luogo ad un autonomo soggetto passivo d’imposta cosicché i suoi redditi sono tassati in capo al disponente”.

In tale ipotesi, pertanto, il Trust in quanto revocabile, viene a configurarsi come struttura meramente interposta rispetto al Disponente, al quale devono continuare ad essere attribuiti i redditi solo formalmente prodotti dal Trust.

Ciò comporta, sulla base di quanto chiarito nei documenti di prassi, che tali redditi saranno assoggettati a tassazione, in capo al Disponente, secondo i principi generali previsti per ciascuna delle categorie reddituali di appartenenza ai fini delle imposte dirette.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *